News

Accordo Med-Or, Luiss, Mohammed VI: Intervento di Karim El Aynaoui

Intervento di saluto di Karim El Aynaoui, Vice Presidente Esecutivo della Mohammed VI Polytechnic University

In occasione dell’inaugurazione della Fondazione Med-Or, è stata annunciata la firma del contratto di collaborazione tra la Med-Or, la Mohammed VI Polytechnic University di Rabat e la LUISS Guido Carli di Roma, il primo progetto di cooperazione in ambito scientifico e accademico della Fondazione.

L’accordo si concretizza attraverso la concessione di alcune borse di studio, destinate a studenti provenienti dal Marocco, per finanziare un corso di Laurea Magistrale biennale presso la LUISS Guido Carli.
Il Preside della Facoltà di Economia e Scienze Sociali e Vice Presidente Esecutivo della Mohammed VI Polytechnic University, Karim El Aynaoui, ci racconta perché è importante questa partnership: un’occasione unica per offrire agli studenti del Mediterraneo l’opportunità di studiare insieme e costruire uniti un futuro migliore. Questo è anche lo spirito che muove la stessa Mohammed VI Polytechnic University, che ha un profondo interesse per le politiche pubbliche, la volontà di promuovere lo sviluppo, il dialogo e la tolleranza, e il desiderio di creare forti legami tra le generazioni future.

Approfondimenti

A due anni dalla firma degli Accordi di Abramo

Due anni fa la storica firma degli Accordi di Abramo. Cosa è cambiato in questi anni nei rapporti tra i paesi coinvolti e che riflessi positivi si sono registrati nella regione.

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

Strategie occidentali nell’Africa Atlantica

La presenza americana in Nord Africa tra esercitazioni militari e accordi commerciali. Il punto di Alessandro Giuli

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

Il Maghreb in prima fila per l’Agenzia africana dei medicinali – tra sovranismo continentale e rivalità interne

L’assegnazione della sede permanente dell’Agenzia africana dei medicinali rappresenta un ulteriore passaggio del confronto geostrategico tra Marocco, Algeria e Tunisia. L’analisi di Alessandro Giuli

Leggi l'approfondimento