News

Med-Or sostiene il corso in Artificial Intelligence e Cybersecurity presso la Luiss School of Government

La Fondazione Med-Or ha sostenuto la realizzazione del Corso Executive “Artificial Intelligence and Cybersecurity in a Global Digital Age: Policy and Management Solutions” organizzato in collaborazione con la Luiss School of Government

Al via lunedì 24 ottobre l’ultimo modulo dell’Executive Program “Artificial Intelligence and Cybersecurity in a Global Digital Age: Policy and Management Solutions”. Il corso, che ha avuto inizio a ottobre in modalità online prosegue in presenza, a Roma, presso il Campus Luiss di viale Romania.

Il progetto, ideato con particolare riguardo a fruitori provenienti dai paesi dell’area del Mediterraneo allargato, mira a fornire le competenze necessarie per analizzare le sfide globali e regionali poste dall'Intelligenza Artificiale e dalla Cybersecurity. Tra i partecipanti del corso vi sono studenti e professionisti provenienti da Turchia, Marocco, Qatar, Emirati Arabi, Giordania, Libano, Tunisia, India e Italia, per un totale di 20 partecipanti.

Approfondimenti

Calcio e politica: come cambiano i rapporti tra i paesi del Golfo

I mondiali di calcio in Qatar mostrano come nel corso degli ultimi anni siano mutate le dinamiche tra i paesi del Golfo e quanto sia cresciuto il loro ruolo, anche in ambito sportivo. Il punto di vista di Daniele Ruvinetti

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

COP27: risultati in chiaroscuro della conferenza sul clima

Si è chiusa in Egitto la Conferenza della Nazioni Unite sul Clima. Prese alcune decisioni storiche, resta alta la preoccupazione per l’aumento delle temperature del pianeta

Leggi l'approfondimento
Notizie

Italia, Niger. Europa, Africa. Due continenti. Un unico destino. L’evento della Fondazione Med-Or con Mohamed Bazoum

Giovedì 1° dicembre si è svolto alla Luiss Guido Carli l’evento “Italia, Niger. Europa, Africa. Due continenti. Un unico destino”, organizzato dalla Fondazione Med-Or con la partecipazione del Presidente della Repubblica del Niger, Mohamed Bazoum

Leggi la notizia