Approfondimenti

Med-Or Day: a Roma la terza edizione dell’evento

Si è svolta a Roma la terza edizione dell’evento annuale della Fondazione Med-Or

Si è svolta a Roma la terza edizione del Med-Or Day, l’evento annuale della Fondazione Med-Or tenutasi anche quest’anno presso la sua sede romana.

In apertura dei lavori, i saluti del Presidente di Med-Or Marco Minniti e del Ministro della Difesa, Guido Crosetto, hanno introdotto il panel di dialogo, moderato da Monica Maggioni, tra Roberto Cingolani, Amministratore Delegato di Leonardo, e Pierroberto Folgiero, Amministratore Delegato di Fincantieri, intitolato: “Italia, Europa, Mediterraneo: per una nuova visione dell’interesse nazionale”.

Il Med-Or Day ha avuto luogo a due anni esatti dall’inaugurazione della sede della Fondazione e dall’inizio delle sue attività. L’evento ha rappresentato anche l’occasione per un rapidissimo bilancio del lavoro di questi due anni, in cui la Fondazione ha portato avanti i propri progetti internazionali. Infatti, in questo periodo, Med-Or ha stretto numerose e importanti collaborazioni, sia nel settore della ricerca che in quello dell’alta formazione, e ha sottoscritto accordi con le istituzioni dei paesi del Mediterraneo allargato, dal Libano alla Mauritania, dallo Yemen alla Giordania, al Niger, alla Somalia, al Qatar e al Sudan, ma si è spinta anche verso l’area indopacifica con la firma di un MoU con il Vietnam. Ha avviato, inoltre, attività e sottoscritto accordi con importanti centri di ricerca e istituzioni culturali di Paesi come Marocco, Turchia, Emirati Arabi Uniti e Israele, e sviluppato numerosi progetti di cooperazione con le università italiane: dal finanziamento di borse di studio per studenti stranieri - provenienti da Marocco, Etiopia, Somalia, Tunisia - alla promozione dell’alta formazione attraverso master, corsi executive, internship, oppure sostenendo la ricerca con il finanziamento di borse di dottorato in Italia. Allo stesso tempo sono stati avviati progetti di sostegno per l’educazione e la formazione all’estero - come in Libano - o programmi di insegnamento della lingua italiana, in Medio Oriente e nel Corno d’Africa. Infine, nel corso dell’anno, sia attraverso le due conferenze internazionali organizzate a Roma, in cui sono stati ospitati i Presidenti delle Repubbliche di Niger e Somalia, sia con l’organizzazione e lo svolgimento della prima riunione dell’International Board, la Fondazione ha rafforzato la sua proiezione internazionale.

Med-Or, confermandosi attenta agli interessi italiani e alle priorità del nostro Sistema-Paese, lavorando sempre a fianco delle istituzioni italiane, nei prossimi mesi rilancerà la propria attività internazionale, con nuovi progetti di collaborazione - per esempio nel settore della ricerca - e nuovi programmi di studio, ponendo una particolare attenzione anche alla cooperazione internazionale. Il bilancio dei primi due anni di attività, più che positivo, dimostra concretamente come la Fondazione si stia rapidamente consolidando anche in virtù delle sue già oggi numerose interlocuzioni di altissimo livello.

Approfondimenti

Perché Gibuti è strategico per la sicurezza nel Mar Rosso

Dalla tutela del commercio marittimo alla stabilità del Corno d’Africa: l’importanza delle installazioni militari presenti a Gibuti per la sicurezza marittima del Mediterraneo e dell’Europa.

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

La partita in corso tra Cina e India tra tensioni e commerci

Competizione strategica e scontro ai confini: mentre crescono gli scambi commerciali, tra India e Cina aumentano le tensioni

Leggi l'approfondimento
Notizie

Connectivity for the Wider Mediterranean: l’evento di Med-Or con GMF, Fondazione Compagnia di San Paolo e NATO PDD

Si è svolta a Roma dal 3 al 5 giugno la ventiquattresima edizione del Mediterranean Strategy Group, il forum di dialogo transatlantico sul Mediterraneo promosso dal German Marshall Fund con la Fondazione Med-Or in collaborazione con la NATO PDD, la Compagnia di San Paolo e l’Alexander Philon Fund for the Transatlantic Partnership.

Leggi la notizia