Approfondimenti

Med-Or partecipa alla EU COP23 a Bruxelles

La Fondazione Med-Or ha tenuto un panel durante la quinta edizione della EU Cop23 a Bruxelles sul tema “Gli approcci e le priorità del Golfo per la mediazione e la risoluzione dei conflitti” con il rappresentante speciale dell’UE per il Golfo Luigi Di Maio e le accademie e gli istituti diplomatici dell’Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti

Il 18 e 19 ottobre si è tenuta a Bruxelles la quinta edizione della EU Community of Practice on Peace and Mediation 2023EU Cop23. La EU Cop è organizzata dal Servizio europeo per l'azione esterna - Direzione per la pace, il partenariato e la gestione delle crisi (PCM), e dal Servizio degli strumenti di politica estera della Commissione europea (FPI). Organizzata annualmente a partire dal 2019, la EU Community of Practice on Peace and Mediation (EU Cop) è diventata l'evento di punta dell’Unione Europea che riunisce attori internazionali, esponenti politici, operatori, esperti e rappresentanti della società civile nel campo della mediazione di pace provenienti da tutto il mondo. L’evento si concentra sul tema della mediazione e sostegno ai processi di pace e consente lo scambio di conoscenze e riflessioni costruttive sulle sfide e sulle best practices, che confluiscono direttamente nella politica e nella prassi dell’UE.

In questa edizione della EU Cop23, la Fondazione Med-Or ha organizzato un panel su “Le prospettive e priorità del Golfo per la mediazione e la risoluzione dei conflitti”, al quale hanno partecipato Luigi Di Maio, Rappresentante speciale dell’UE per la regione del Golfo, Mansour Almarzoqi, Direttore del Centro di studi strategici dell’Istituto di studi diplomatici Prince Saud Al Faisal, Mohammed Ibrahim Al Dhaheri, Vicedirettore Generale dell’Accademia diplomatica Anwar Gargash degli Emirati Arabi Uniti, e Anna-Maria Panagiotakopoulou, Capo della Divisione Penisola arabica e Iraq del Servizio europeo per l'azione esterna. La tavola rotonda è stata moderata da Umberto Tavolato, Direttore per le Relazioni internazionali di Med-Or.

Il panel si è concentrato sulle prospettive di cooperazione UE-GCC per la risoluzione dei conflitti e sugli approcci dei paesi del Golfo alla mediazione e alla de-escalation, alla luce del crescente ruolo diplomatico e di mediazione dei paesi del Golfo nella regione allargata. Le discussioni hanno anche affrontato il tema del recente vertice UE-GCC dell’ottobre 2023 e la necessità di preservare l’impegno diplomatico e la de-escalation nel Golfo, in un momento di profondi cambiamenti a Gaza.

Approfondimenti

Perché Gibuti è strategico per la sicurezza nel Mar Rosso

Dalla tutela del commercio marittimo alla stabilità del Corno d’Africa: l’importanza delle installazioni militari presenti a Gibuti per la sicurezza marittima del Mediterraneo e dell’Europa.

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

Il Nepal tra India e Giappone

Si rafforzano i legami con Tokyo, mentre crescono le tensioni con Nuova Delhi. Il punto di Guido Bolaffi

Leggi l'approfondimento
Notizie

Italia, Francia: sguardi incrociati sul Mediterraneo

Il 22 e 23 aprile 2024, si è tenuta a Parigi la seconda edizione del seminario sulle relazioni tra Italia e Francia nel Mediterraneo - MIF, alla presenza di rappresentanti politici, istituzionali, militari e industriali dei due paesi.

Leggi la notizia