News

Med-Or promuove il primo Corso Executive in “Artificial Intelligence and Cybersecurity” insieme alla LUISS

Fondazione Med-Or e LUISS School of Government hanno lanciato un Executive Program in “Artificial Intelligence and Cybersecurity in a Global Digital Age: Policy and Management Solutions”

La Fondazione Med-Or, in collaborazione con la LUISS School of Government, ha promosso un Corso Executive interamente erogato in lingua inglese, in Artificial Intelligence and Cybersecurity in a Global Digital Age: Policy and Management Solutions.

Il corso, primo nel suo genere, nasce dalla collaborazione tra LUISS e Med-Or già avviata lo scorso anno, e partirà a settembre 2022, concludendosi nel mese di ottobre a Roma. Il programma è rivolto a venti rappresentanti di settore, ricercatori e policy maker, provenienti da un gruppo selezionato di Paesi della regione del Medio Oriente e del Mediterraneo ed è finalizzato a fornire gli strumenti necessari per comprendere le nuove sfide, regionali e globali, poste dalla rivoluzione tecnologica e, in particolare, dall’intelligenza artificiale e dai rischi legati alla cybersecurity. Gli insegnamenti, erogati su materie trasversali al tema, saranno a cura di alcuni dei migliori docenti italiani e professionisti del settore.

Per informazioni sul corso e sul suo bando clicca qui.

Approfondimenti

Kosovo e Serbia richiamano l’attenzione sui Balcani occidentali

Cause e possibili sviluppi delle recenti tensioni tra Kosovo e Serbia. L’importanza della stabilità dei Balcani Occidentali per la sicurezza Europea. L’analisi di Antonio Stango

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

Il Mediterraneo centro di connessioni (sottomarine)

Il Mediterraneo, sempre più ponte tra Est ed Ovest, è centrale per la diffusione di infrastrutture internet sottomarine. L’analisi di Emanuele Rossi

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

La mediazione della Turchia nel conflitto russo-ucraino

Russia e Ucraina hanno firmato ad Istanbul un accordo per la creazione di un “corridoio del grano”. Cosa spinge la Turchia a fare da mediatore? L’analisi di Daniele Ruvinetti

Leggi l'approfondimento