News

Gli auguri di Abdullah al Lafi alla Fondazione Med-Or

Abdullah al Lafi, Vice Presidente del Libyan Presidential Council, ha inviato un messaggio di auguri alla Fondazione Med-Or nel giorno della sua inaugurazione.

In nome di Dio,
La pace su tutti voi, buona sera.
Un saluto sincero all'amico Marco Minniti.

L'Italia e la Libia hanno tra loro un legame geografico e storico profondo. Un rapporto eterno che è condizione necessaria per la stabilità della Libia e la sicurezza nel Mar Mediterraneo. Queste relazioni ci hanno portato a voltare pagina rispetto al passato e a firmare degli accordi di amicizia storici nel 2008.

Ci unisce uno spazio economico di enorme importanza nella regione. Entrambi i popoli, quello libico e quello italiano, sono coscienti di questo.

Il Mar Mediterraneo, che ha visto e testimonia nel corso della storia l'intreccio di importanti civiltà e passaggi di successive migrazioni, non solo come alcuni immaginano dal sud al nord, ma anche dal nord al sud. La regione mediterranea ha un disperato bisogno di stabilità, unità e cooperazione per stabilire pace e prosperità. La distanza geografica non deve dividerci, ma piuttosto può unirci, e deve unirci per fare spazio a una vera partnership e allo sviluppo sostenibile con grandi progetti nel nostro spazio comune. Consideriamo l'istituzione di questa Fondazione una grande opportunità per essere il nucleo di questo lavoro.

Buona Fortuna Med-Or, auguri Marco.

Approfondimenti

Mali, cosa si muove nel Sahel

Parigi tenta di ridimensionare gli effetti negativi del suo disimpegno dal Mali, ma Russia e Cina si incuneano nel vuoto lasciato dall’Eliseo. L’analisi di Alessandro Giuli.

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

Il confronto tra i Paesi SAARC sull’Afghanistan

Nuove tensioni all’orizzonte tra India e Pakistan sulla questione Afghanistan nella composizione della SAARC

Leggi l'approfondimento
Approfondimenti

Libano: vecchi problemi e sfide per il futuro

Il Libano è al collasso, travolto dalla più grave crisi economica e finanziaria della sua storia. La comunità internazionale promette aiuti in cambio di riforme. Il Governo nazionale da poco inaugurato non sembra, però, offrire grandi novità sul piano politico.

Leggi l'approfondimento